Start Dating meta ua from 180

Dating meta ua from 180

C.) in cui venne acquisita l'egemonia sull'intera area, conquistando tutta la Mesopotamia e distruggendo la città rivale di Mari sotto il regno di Hammurabi. la città venne distrutta da Ciro II di Persia che la rinominò Etemenanki, che si traduce "Casa delle fondamenta del cielo e della terra".

Dopo la presa di Babilonia da parte degli Ittiti, la situazione politica in cui versò la città appare particolarmente oscura.

I vari re che si susseguirono, gradualmente espansero il regno, poi limitato alla città e i suoi dintorni, e sotto il comando di Sin-muballit (1812 - 1793 a.

C.), Babilonia divenne una potenza in grado di competere con gli altri grandi regni amorrei vicini: Larsa, Eshnunna, Isin e Uruk. C.) svolse intelligentemente il suo ruolo in una prospettiva internazionale del suo tempo e, sotto il suo regno, la prima dinastia babilonese divenne per la prima volta dominante.

Il primo re della dinastia, Sumu-la-El, fece costruire un nuovo muro perimetrale per la città e il palazzo reale che i suoi successori occuparono dopo di lui, prima che Ammi-ditana ne facesse costruire un altro.

La vita quotidiana nel palazzo reale di Babilonia si conosce grazie ad un paio di tavolette risalenti al tempo di Hammurabi e dalla corrispondenza diplomatica del re di Mari.

Babilonia raggiunse il suo apice, durante il regno di Nabucodonosor II che estese l'impero fino a dominare gran parte del Medio Oriente.

Babilonia occupa un posto speciale anche per via del mito che correlato al suo lento declino e al successivo abbandono che si è avuto nei primi secoli del primo millennio d. Questo mito è sostenuto da diversi scritti biblici e in quelli degli autori greco-romani.

Lo stato di Babilonia fu fondato agli inizi del XIX secolo a. da Sumu-abum, re vassallo di Isin e, nonostante che Babilonia non venga menzionata nella documentazione risalente alla seconda metà del III millennio a.